Home > Protagonista del film casino

Protagonista del film casino

Protagonista del film casino

Questo versante realistico e descrittivo non s'accorda sempre col virtuosismo stilistico di Scorsese: Nonostante l'eccellente direzione degli attori De Niro e Pesci di nuovo in coppia, affiatatissimi; la Stone che s'è tuffata con abbandono libidinoso nella sua Ginger; la galleria delle facce di contorno , è proprio sul versante dei conflitti tra i personaggi che si avvertono le debolezze di fondo. Lo sfarzo di una vita apparente, di un'avventura da cinema, è valorizzato dalla scenografia di Dante Ferretti, dalla fotografia di Robert Richardson, dalla recitazione e dalla scioltezza di una cinepresa che non concede indugi.

L'impeto devastante dei due forzati conviventi e l'animalità furbesca di Nicky Santoro sono resi con maestria. Essa dà smalto a suasiva luminosità a quella che, a guardar bene, non è che la messa in scena di una carneficina". Daniela Giannitrapani. L'uomo tende a modellare la morale per adattarla alle domande spontanee della vita. Stupende fotografie di personaggi abilmente mantenute incontaminate dalla borghesia del primo ottocento inglese. Massimo Romano. Riflessioni di uno qualunque: Leggo anche L'amore per la solitudine conquista anche chi di amore ha bisogno.

I soldi vanno e vengono, lo sappiamo tutti. Ma quello che conta nella mia vita saranno sempre le persone che ho davanti. Proprio qui. Proprio ora. I pensieri sulla barba non possono non attirare l'attenzione di tutti coloro che hanno deciso di farsi crescere i peli sul viso: È solo una Storia di un uomo che collezionava foglie con particolare sentimento. Una breve storia che ci fa riflettere, scritta da Elias Canetti. Time to travel tempo di viaggiare è il mantra di questo festoso mese di Aprile In questo periodo si celebra la Santa Pasqua, ma soprattutto le prime brevi vacanze, che fanno L'oroscopo del mese di aprile per il segno dell'Ariete si focalizza inizialmente sulla creatività.

Buon compleanno a voi e alla splendida creatività che vi accompagnerà per tutto il Iniziamo l'oroscopo del mese di aprile per il segno del Toro con una frase di Thomas Carlyle: Felice colui che ha trovato il suo lavoro. La primavera vi porterà questa L'oroscopo del mese di aprile per il segno dei Gemelli prevede un mese piuttosto frenetico sotto il profilo di incontri, occasioni mondane, riunioni, nuove conoscenze e nuovi L'oroscopo del mese di aprile per il segno del Cancro prevede vi vede sotto assedio.

E non ci sono tutti i torti dal momento che la maggior parte dei pianeti vi guarda in modo L'oroscopo del mese di aprile per il segno del Leone vede una primavera in cui vi sentite pieni di energie. In questo mese sarete L'oroscopo del mese per il segno della Vergine prevede un periodo molto sorridente. Il mese di aprile vi sorride, proprio con uno smile gigantesco. E vi permetterà di segnare non L'oroscopo del mese di aprile per il segno della Bilancia vede la stagione primaverile come un banco di prova.

Apprezzato da un folto pubblico, Il film sbanca i botteghini delle sale cinematografiche nel Eric Stoner, conosciuto come Cincinnati Kid, è un giovane che in una New Orleans degli Anni Trenta è considerato il miglior giocatore di poker. Quando il re del poker, Lancey Howard, arriva in città, la sfida tra i due si fa inevitabile. Presentato nel , il film venne diretto da Norman Jewison e tra gli attori principali troviamo Karl Malden, Edward G. Esperto giocatore di poker, Bret Maverick decide di prendere parte ad un torneo dove sono in palio ben Nel film, un direttore di banca e il vizio del gioco sono alla base di una frode di colossale portata.

Rispondi al commento. Uno dei migliori film di Scorsese, trama avvincente e un cast di altissimo livello. Di poco inferiore a quei bravi ragazzi Rispondi al commento. Scorsese sbaglia raramente Joe pesci De Niro e la Stone di un altro Pianeta! Scorsese ai massimi livelli. De Niro,Pesci e la Stone semplicemente strepitosi. Capolavoro assoluto Rispondi al commento. Ennesimo capolavoro di Martin Scorsese, che riesce ad attirare l'attenzione dello spettatore per oltre tre ore e mezza con dialoghi brillanti e scene memorabili. Un cast assolutamente eccezionale, Joe Pesci su tutti. Anche il cinema racconta la mafia, ed è un bene.

Ma spesso la racconta in modo sbagliato, ed è un male. Un buon film, ma poteva essere almeno 30 minuti più breve. Grandissimi interpreti. Il naturale seguito di "Good Fellas" è esattamente sulla stessa falsa riga del suo predecessore. Scorsese anche qui è eccelente in regia, la fotografia è sublime e c'è anche un cast di stelle in gran forma Joe Pesci su tutti.

Non sono un grande estimatore dele lunghe descrizioni filmiche della mafia intesa da Hollywood, pertanto posso dire che questi lavori del regista italoamericano mi annoiano e trovo che a tratti si perdano anche in esercizi di stile. In Casino avviene l'azzeramento morale di ogni codice etico. La mafia volendo avere una facciata di rispettabilità, parassitando i sogni di milioni di americani e non con le sue case da gioco, si trova a sua volta ad essere parassitata essa stessa da questo nuovo mondo. Rispetto, amicizia, amore e il codice etico, sia pur distorto come quello mafioso, viene misurato unicamente dal denaro.

E' il denaro che regola ogni tipo di rapporto a tutti i livelli, più o meno alti, del film di Scorsese. In questo contesto distorto reso magnificamente dalla regia e dalla fotografia, rende questo film la naturale prosecuzione di Good Fellas ed anticipa in tutto e per tutto o quasi il mondo ugualmente distorto di The wolf of Wall Street.

Uno dei migliori film di Scorsese e certamente uno dei più cupi e pessimisti della sua filmografia. Ah che bello quando il cinema ci regala queste perle. Goodfellas invece parla di un'arco narrativo tra il 58 e 80, dove si racconta la vita di una persona, di un gruppo, il come puoi stare in alto e cadere in basso ma non per colpa di qualcuno ma per colpa di noi stessi che ci autodistruggiamo con i vizi nati dai soldi sporchi. Lo stile narrativo, la voce fuori campo e il modo di vedere dei Gangster o della Mafia di Scorsese dei due film sono simili Joe Pesci su tutti.

Finalmente ho trovato il tempo di rivedere quest'altra perla targata Scorsese, probabilmente il suo miglior film degli anni 90 assieme al molto simile Goodfellas. Voce narrante continua e un De Niro, in un ruolo per lui forse insolito, solitamente è molto più sopra le righe, sanguinario, un po folle, qui invece è un personaggio abbastanza sobrio, dedito al lavoro, agli affari, con una certa furbizia ed esperienza, ma che comunque si troverà nel mezzo di un sistema marcio che lo metterà costantemente in pericolo, il vecchio Robert è bravo a caratterizzare questo personaggio, gli da comportamenti molto scavati e sinceri, quasi mai sopra le righe, nonostante alzi la voce diverse volte durante il film.

Sopra le righe come al solito invece Joe Pesci, il classico tira piedi con un po troppo carisma e voglia di fare, quando c'è Pesci in scena, lo spettatore si deve aspettare prima o poi un'esplosione di violenza, qui pesci al suo ultimo grande film ci regalerà ancora il suo personaggio, duro, testardo, con poca pazienza e che non si sottomette a nessuno. Questi sono i tre principali personaggi del film, magari i più degni di nota, a loro si aggiungono anche i boss siciliani, rappresentanti di una vecchia guardia che ormai sotto controllo della situazione si limita a riscuotere ogni tanto, una sorta di entità passiva che quando serve fa sentire la propria presenza.

A livello tecnico siamo di fronte ad un lavoro staordinario, vogliamo parlare della regia di Scorsese? Come al solito una buonissima colonna sonora, mischiando diversi pezzi rock del periodo anche a musica italiana o altro ancora, e in questi casi difficilmente Scorsese sbaglia un colpo. Insomma tutto sommato è un ottimo film sia dal punto di vista tecnico sia dal punto di vista narrativo, un gangster movie molto tipicamente "alla Scorsese" con ritmi elevati, non raggiunge il livello di Goodfellas perché secondo me è leggermente meno incisivo del precedente, che comunque con un po di ironia riusciva a schernire il sistema e i valori mafiosi, qui Scorsese si limita a mostrare, ci da una cruda realtà, in un film mai troppo sopra le righe e con diversi spunti realistici, resta comunque un ottimo prodotto, sempre piacevole da rivedere e appassionante.

Scorsese maneggia con molta maestria il genere gangster-movie, basti pensare anche a " Quei bravi ragazzi" Qui si supera, avvalendosi anche di un cast straordinario, racconta senza sbavature o compiacimenti , il mondo criminale che gira intorno al gioco d'azzardo. Il teorema triviale e popolaresco, che da più forza al pelo di una donna che alla pariglia di buoi, trova in questa storia la sua conferma e consacrazione.

La capacità che possiede Scorsese nel tenerti attaccato al film nonostante la durata estrema!!! Detto questo.. De niro stellare, a mio avviso tra le migliori interpretazioni.. Joe pesci che , nonostante la sua bassa statura riesce a mettere una violenza nella parte a dir poco impressionante.. Troppo bravo Ottima recitazione anche della Stone , finta svampita!! Film assolutamente da vedere.. Non tutti i film di Scorsese mi piacciono.. Tra i migliori sul gioco d'azzardo e le sue conseguenze..

Forse troppo violento in alcune scene. Straordinari De Niro e Pesci, tre ore volano via che non te ne accorgi Rispondi al commento. Bello, bello, bello. Scorsese confeziona una pietra miliare del cinema, impossibile da vedere senza restarne ammaliati per tutte e tre le sue ore di durata. Tra parentesi, mi è piaciuto di più di "Quei Bravi Ragazzi", di cui è il seguito non ufficiale. L'ennesimo gran film di uno dei più bravi registi di sempre. Film stupendo,ma questo si sapeva già;Una pietra miliare del cinema,con un cast di attori davvero fenomenali!

Scorsese non delude mai! Poco da aggiungere su questo film monumentale, passi anni a cercare film innovativi o sperimentali ma tornare su questi classici è quasi sempre sinonimo di sicurezza e perfezione. Caratterizzazioni rifinite al dettaglio che riflettono la complessità della vita: Quando poi tra le seconde file c'è uno come James Woods Da non perdere! La maestria e la quasi insuperabile caratteristica di Scorsese è di attanagliare il pubblico ad una gioco ove il tempo sfugge; dopo ore di film ti accorgi che il tempo si è fermato, o forse è volato direttamente.

Casinò - Film ()

Casinò, scheda del film diretto da Martin Scorsese con Robert De Niro, Sharon James Woods, Frank Vincent, Pasquale Cajano, Kevin Pollak, Don Rickles, è il 17º film (e mezzo) di Scorsese, l'ottavo con De Niro protagonista, il secondo. E del resto: Martin Scorsese alla regia, Robert De Niro protagonista, Joe Il film è stato girato nel , ma l'ambientazione è pienamente. Dieci tra i film più famosi con “protagonista” il mitico mondo del gioco ricordiamo James Woods, Joe Pesci, Sharon Stone e Robert De Niro. L'inizio del film è folgorante, di quelli che non si dimenticano facilmente: la spaventosa esplosione che investe il protagonista Sam "Ace". CASINO' regia di Martin Scorsese con Robert De Niro, Sharon Stone, Joe Don Rickles, Kevin Pollak, Frank Vincent, batman-and.bartaaron.com vota e commenta film al cinema. James Woods e la brava e bellissima Sharon Stone,altro punto a favore del film Bravi i protagonisti nella loro interpretazioni (Joe Pesci, De Niro e la bella. Casinò è un film di Martin Scorsese del con Robert De Niro nel ruolo di che si occupa dei soldi per conto di Remo Gaggi ed i boss di Detroit, Cleveland e Kansas City. di Rothstein e del direttore del casinò Billy Sherbert (Don Rickles) . Lester Diamond (James Woods), che gli procura clienti all'interno del casinò. ria di L'età dell'innocenza lascia la bocca amara, il film lascia un ricordo Anche perché il personaggio, prima di diventare il protagonista del suo film Casinò.

Toplists