Home > Briscola in 3

Briscola in 3

Briscola in 3

Nella briscola, è possibile applicare anche gli accusi , regola non molto diffusa. Si effettuano con il 9 cavallo e con il 10 Re dello stesso seme. Se il 9 e il 10 sono di briscola dicesi accusa di briscola e vale 40 punti che si devono sommare al punteggio della passata. Se il 9 e il 10 sono dello stesso seme ma non di quello di briscola dicesi semplicemente accusa e vale 20 punti che si devono sommare al punteggio della passata. Inoltre il gioco è diffuso anche in comunità di immigrati originarie da Paesi dove il gioco è diffuso. Il gioco della briscola presenta diverse varianti. Spesso queste varianti sono piccole modifiche o differenziazioni rispetto al regolamento più comune a Roma ad esempio vi è una variante che prevede la regola per cui chi arriva prima a TRE partite vinte vince , altre, invece, più complesse o molto più complesse, modificano sostanzialmente il gioco.

Un'altra variante è presente in Romagna dove il gioco viene chiamato Bonus. Da menzionare la variante Mariaje ed inoltre come in Libia, sia popolare il gioco noto come Schembil skimbil , o Schenbil skinbil. Schembil è praticamente una variante della briscola che si gioca a sei giocatori divisi in due gruppi di tre persone, guidati da un raises. Analogamente alla briscola a coppie ci si siede in modo da non avere due compagni vicini. Per potere giocare con 6 giocatori, all'inizio del gioco vengono scartate i due in modo da avere 36 carte, anziché Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nella briscola non si possono vedere i punti. Questa voce o sezione sull'argomento giochi da tavolo non cita le fonti necessarie o quelle presenti sono insufficienti. Puoi migliorare questa voce aggiungendo citazioni da fonti attendibili secondo le linee guida sull'uso delle fonti. Segui i suggerimenti del progetto di riferimento. Portale Giochi da tavolo: Estratto da " https: Giochi di carte. Categorie nascoste: Senza fonti - giochi da tavolo Senza fonti - agosto Menu di navigazione Strumenti personali Accesso non effettuato discussioni contributi registrati entra. Namespace Voce Discussione. Visite Leggi Modifica Modifica wikitesto Cronologia.

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo ; possono applicarsi condizioni ulteriori. Vedi le condizioni d'uso per i dettagli. Conosciuta con diversi nomi per citarne alcuni: Briscolone , Briscola in cinque, Bastarda , Briscola bugiarda , Briscola pazza , Giaguaro' o 'Quintilio' ' si gioca in cinque. Si distribuiscono tutte le 40 carte senza determinare inizialmente alcuna squadra: Il primo giocatore di turno dichiara o chiama una carta, cioè chiede una carta di rinforzo per la propria mano specificandone il valore, ma non il seme: I giocatori successivi, fino al mazziere, devono a loro volta passare o chiamare una carta purché inferiore all'ultima carta chiamata.

L'ordine delle carte è quello della briscola normale: In caso di chiamata al due il rilancio parte da Alla fine della chiamata il giocatore che chiama la carta più bassa o, in caso di chiamata al 2, il valore più alto , dichiara il seme della carta da lui chiamata, che diventa briscola. Ulteriore possibilità di chiamata è il solo ; questa chiamata interrompe la dichiarazione: Questo tipo di chiamata viene anche detta a carichi.

Nella chiamata a carichi il chiamante dunque gioca contro gli altri quattro e nessun seme è briscola. Chi possiede la carta scelta giocherà come compagno del dichiarante chiamato anche amico del giaguaro o socio , generalmente senza rivelare la propria identità fino al momento in cui la carta chiamata viene giocata. È generalmente ammessa la pratica di chiamarsi in mano ovvero di dichiarare una carta posseduta da se stessi, in tal caso si gioca in uno contro quattro.

Nel caso in cui il chiamante abbia il due in mano e non voglia chiamarsi in mano spesso è accettata la chiamata al 4 obbligato. Al termine delle otto mani, si sommano i punti delle carte possedute dal chiamante e dal socio, che vincono se hanno rispettato il contratto ovvero, se non ci sono stati rilanci nel punteggio, se hanno totalizzato almeno 60 punti - in caso di patta si premia il chiamante, anche se esiste la variante per la quale il dichiarante deve superare la soglia di punti dichiarata.

In caso di cappotto ovvero totalizzando punti i punti persi o guadagnati si raddoppiano. Nonostante la peculiarità e probabilmente il fascino di questo gioco originino anche dal fatto di giocare in 5, esiste tuttavia la possibilità di giocare con un numero di giocatori diverso. Si tratta di una variante la più importante della Briscola classica ed in particolare della briscola chiamata semplice a 5.

Concetto base della briscola chiamata il due o Ul Dü e subitt , rispetto alla Briscola a chiamata semplice: La distribuzione delle carte avviene in senso antiorario e ad ogni giocatore vengono date 8 carte. Il valore delle carte è quello tipico della briscola:. Le carte prendono nello stesso ordine, quindi l'Asso prende sul Tre, il Tre sul Re, il 7 sul 6 etc. Il seme che è stato dichiarato essere il seme di briscola prende sugli altri e in caso di due o più briscole sul piatto prendono secondo lo stesso ordine.

I giocatori sono solitamente 5. Previo accordo preventivo si possono aggiungere al gioco altri due giocatori, per un totale di sette. Tali giocatori prendono il nome di 'mort'. Se vi sono 'i mort', due giocatori a turno, dopo la prima mano, quello che era di mazzo più il precedente fanno a loro volta i 'mort', rimpiazzati dai precedenti 'mort'. Sempre previo accordo preventivo possono esservi altri 2 possibili giocatori quindi un massimo di 9 giocatori ; sono chiamati 'quelli che aspettano' aspettanti.

Essi sono in attesa di subentrare se due 'lasciano' contemporaneamente. Non sanno se qualcuno lascerà, né chi possa essere. Ma se vi è stato l'accordo preventivo a 9, prendono il posto dei due giocatori che lasciano il posto, in qualsiasi momento succeda e fino alla fine del gioco. Finché non subentrano stanno ad un tavolo separato. Se subentrano, partono facendosi carico del punteggio dei due che hanno lasciato.

Regola 1: La prima fase del gioco consiste nella chiamata. Dapprima ognuno prende a caso una carta dal mazzo scelto. Il giocatore con la carta più alta sceglie il posto al tavolo. Il giocatore con la carta inizialmente più alta comincia il gioco. Dopo aver mescolato le carte e fatto tagliare il mazzo dal giocatore alla sua sinistra che solleva un numero a piacere di carte facendo due mazzetti, oppure con un tocco sul mazzo 'non taglia' , il mazziere ricompone il mazzo se vi è stato il 'taglio': Si chiama direttamente il 2 e per vincere il punteggio è di 60 se non vi è un''asta'.

È con la chiamata che si stabilisce il seme della briscola. Si chiama a partire dal giocatore successivo a chi ha il mazzo. Si riprende sempre da chi aveva il mazzo finché si arriva alla 'chiamata'. Alla conclusione del giro di chiamate al rialzo si inizierà a giocare: Non si fanno segni o segnali, né si parla: Durante la fase della chiamata è possibile che un giocatore chiami un due da lui posseduto. In questo caso si verifica la cosiddetta chiamata in mano NB. Chi chiama anche con 'scartine' si dice che gioca 'con föra i ball': In questo caso la penalità per chi sbaglia è di 2 punti, agli altri giocatori va un punto. Prima di iniziare ci si accorda sul numero di 'mani' da fare minimo 7. Al penultimo dei 'giri' concordati chi ha il mazzo avvisa: Se un giocatore lascia perde tutto, gli altri vincono tutto e si stoppa.

Solo se due lasciano contemporaneamente e vi sono i subentranti previo accordo preventivo , si prosegue fino al termine stabilito. La Posta in gioco: Gli altri offrono. I giocatori sono 9 e generalmente al tavolo si siedono sempre più di 5 cavalieri. A turno colui che fa le carte e i compagni alla sua sinistra restano esclusi dal gioco il morto più gli aspettanti. Non si gioca mai in più di cinque e non si gioca mai con 4 giocatori e uno immaginario a carte coperte.

La chiamata: Numero di giocatori: I cavalieri sono 9 e generalmente al tavolo si siedono sempre più di 5 cavalieri. A turno colui che fa le carte e i compagni alla sua sinistra restano esclusi dal giuoco. Non giocano mai più di cinque cavalieri e non si giova mai "con il morto" espressione, usata dai cavalieri, per indicare 4 giocatori e uno immaginario a carte coperte. I cavalieri della Briscola Rotonda "chiamano al punto" e non "alla carta". Questa variante è molto significativa: Questa variante permette quindi di chiamare come socio anche un "asso" o un "tre" ma la difficoltà aumenta poiché i punti da raggiungere sono maggiori. L'impostazione è la stessa, ma la fase iniziale prevede un'asta per un carta che va dall'asso fino al due: Il giocatore che si aggiudica l'asta è detto chiamante: In questo caso quindi per vincere il chiamante e i chiamati dovranno aggiudicarsi tutte le mani con punti.

Al termine dell'asta e della chiamata delle carte il chiamante apre la mano. Se un giocatore ha le 8 carte più alte di un seme Asso, Tre, Re, Donna, Fante, Sette, Sei, Cinque la partita non viene disputata in quanto viene a mancare la parte di abilità del gioco. Detto anche chiamato , è colui che ha la briscola chiamata. Concorre con il chiamante al raggiungimento del punteggio dichiarato da quest'ultimo. Colui il quale possiede la carta proclamata è detto chiamato o compagno , che senza farsi scoprire dovrà concorrere con il chiamante al raggiungimento del punteggio dichiarato da quest'ultimo.

batman-and.bartaaron.com • Gioco della briscola: calcolo delle probabilità - Leggi argomento

Le varianti del gioco della briscola sono numerose, per lo più locali. Sebbene molte varianti 2 Briscola scoperta; 3 Mariaje o Cinquecento; 4 Schembil; 5 Mariaggia. Regole; Distribuzione; Gioco della carta. 6 Briscola in quattro. Numero giocatori: 3 Lo scopo del giuoco della Briscola in tre è quello di ottenere più punti dei due avversari. Le carte: Per giocare alla Briscola è necessario un mazzo di 40 carte, qualsiasi di quelli regionali italiani è adatto, ma può andare. Solitamente le partite di Briscola si giocano a 1, 3 o 5 round. Ovviamente vince la partita chi si aggiudica il maggior numero di round tra quelli previsti. Art – Per giocare a “Briscola” a coppie, bisogna essere in quattro: due dai numeri 1 e 2 contro altri due ai quali verranno assegnati i numeri 3 e 4. Al che necessito di conoscere la probabilità che nelle 3 carte in mano all' avversario ci sia ALMENO una briscola. Al fine di impostare il. batman-and.bartaaron.com REGOLAMENTO DELLA BRISCOLA. Giocatori: 2, 3 o 4. Requisiti: un mazzo di regionali da 40 carte. Difficoltà: elementare. Scopo del gioco. A Briscola in 3 si gioca come nella briscola in 2. Ogni giocatore gioca per se'. La dotazione di carte viene ridotta a 39, togliendo dal gioco un due. Distribuzione.

Toplists